VIGNETI

QUASI1ETTARO

E' un meraviglioso terreno, da molti anni abbandonato incolto, che ho acquistato nel 2015. E' sulla cima di una collina assolata e sferzata dal vento costante che mette a dura prova le viti.

Situato a Guardistallo in località Le Rocchette a 250 metri di altitudine su un dolce pendio esposto a sud ovest, dove lo sguardo fra prati, boschi oliveti, colline e valli, arriva al mare e fino ai monti della Corsica, e alle isole di Capraia e Gorgona.

In questo posto ho piantato il mio vigneto con l'uva di eccellenza della toscana: il Sangiovese, allevato ad archetto toscano con doppio sperone.

Mi sono concesso di colorare la vigna in autunno aggiungendo un filare di Colorino, Canaiolo, Ciliegiolo e Foglia tonda. Terreno franco argilloso, ricco di scheletro, di calcareniti, alabastro e conchiglie fossili testimonianza del mare presente 23 milioni di anni fa Nella parte più vicina al bosco ricca di fossili, argilla e sabbie calcaree e dal disfacimento delle rocce marine, ho piantato poche centinaia di piante di Cabernet Franc che vinifico in purezza.


FICO SECCO

Piccolo vigneto di 40 anni di età esposto a nord a 240 metri di altitudine, proprio di fronte a QUASI1ETTARO, prende il nome da un vecchio fico che il forte libeccio ha spezzato.

Suolo argilloso sabbioso ricco di fossili Come molte vecchie vigne contadine toscane, sono presenti sia uve rosse che bianche, con grande assortimento di varietà: Sangiovese, Canaiolo, Colorino, Ciliegiolo Malvasia nera, Bonamico Montepulciano.... Trebbiano rosa, Malvasia toscana, Vermentino..... Non manca qualche pianta di uva da tavola.